Servizio di Ascolto e Mediazione dei conflitti

 

 

CHE COS’E’ E CHE COSA FA

Il Servizio di Ascolto e Mediazione dei conflitti è contattabile da tutti coloro che usufruendo dei servizi aziendali si sono trovati coinvolti in situazioni conflittuali percepite come rilevanti, e rispetto alle quali non vi è stata opportunità di chiarimento e/o confronto soddisfacenti e, a causa di ciò, continuano a percepire un sentimento di risentimento, di offesa della propria dignità o di fiducia tradita.

 

Il Servizio di Ascolto e Mediazione dei conflitti non propone soluzioni, non attribuisce torti o ragioni, non effettua indagini inerenti i fatti, non fornisce supporto psicologico né legale.

 

Il Servizio di Ascolto e Mediazione dei conflitti è uno spazio riservato, dedicato all’ascolto del vissuto soggettivo, il cui unico scopo è favorire il riconoscimento reciproco di quanto è avvenuto in termini umani e morali.

 

Si svolge attraverso uno o più colloqui individuali.

Se da questa prima fase per entrambe le parti nasce il desiderio di incontrarsi, allora si procede all’incontro di mediazione.

 

DOVE

L’ufficio del servizio è situato a Chiari, viale Mazzini n. 8, nella palazzina esterna al Presidio Ospedaliero, si accede dall’ingresso pedonale del parcheggio a pagamento.

 

COME

Su appuntamento, telefono 030 7102497 e-mail: [email protected]

Il servizio è richiedibile anche se è stata effettuata segnalazione scritta all’URP o ad atro servizio aziendale

 

Data ultima modifica a questa pagina: 04/05/2018 - Funzione aziendale responsabile della pubblicazione: Strutture aziendali alle quali afferiscono i singoli procedimenti