PRONTO SOCCORSO

IL SERVIZIO DI PRONTO SOCCORSO

I pronto soccorso dell’ASST-FRANCIACORTA sono:

  • Pronto soccorso di Chiari sede di DEA (Dipartimento Emergenza Accettazione) I° livello (via Delle Battaglie, s.n.c)
  • Pronto Soccorso del P.O. di Iseo (Piazza dei Girdini n°1)

Entrambi sono operativi 24 ore su 24, tutti i giorni.
I medici e il personale tutto operano al meglio per assistere i cittadini.
Eventuali attese sono dovute ad altri casi più urgenti del Vostro.
Ogni giorno nei due pronto soccorso Aziendali interveniamo per soccorrere oltre duecento cittadini (complessivamente circa 65.000 accessi annui).
Per questo motivo, al Pronto Soccorso si considera prioritaria la gravità del quadro clinico e non l’ordine di arrivo.
Il Pronto Soccorso ha il compito di prestare cure immediate, o comunque urgenti e non rinviabili, a persone colpite in modo acuto da traumi o malattie che costituiscono o possono costituire un pericolo per l’integrità psicofisica o per la vita stessa. Si tratta di SITUAZIONI D’URGENZA rispetto alle quali non è possibile ricorrere tempestivamente al medico di famiglia o alla Guardia Medica (Continuità Assistenziale) notturna, prefestiva e festiva.
Qualora la prestazione di Pronto Soccorso non sia necessaria ed urgente, il paziente è tenuto a pagare il ticket per gli accertamenti effettuati, come prevista dalla normativa regionale (delibera della Giunta Regionale n. IX/3379 del 09.05.2012) .
Il Pronto Soccorso garantisce gli interventi terapeutici d’urgenza,i primi accertamenti diagnostici, l’osservazione temporanea, la dimissione del paziente, il ricovero o il trasferimento.

  • Il Pronto Soccorso di Chiari è situato in via della Battaglia, s.n.c e vi si accede:
    con veicoli motorizzati (auto privata o mezzo di soccorso)– dall’apposita rampa di salita arriva direttamente all’interno del Pronto Soccorso (camera calda)
  • per gli utenti che giungono a piedi, seguono le indicazioni per accedere al Pronto
    Soccorso Covid o Covid free.
  • Il Pronto Soccorso di Iseo è situato in Via Giardini Garibaldi, 7 e vi si accede:
    con veicoli motorizzati (auto privata o mezzo di soccorso)– dall’apposita rampa di salita arriva direttamente all’interno del Pronto Soccorso (camera calda)
  • per gli utenti che giungono a piedi, seguono le indicazioni per accedere al Pronto
    Soccorso Covid o Covid free.

TRIAGE D’INGRESSO

Chi si rivolge al Pronto Soccorso viene valutato da un infermiere formato, che gli attribuisce un codice colore indicante l’urgenza: rosso (priorità assoluta), giallo (priorità elevata), verde (priorità bassa) o bianco (nessuna urgenza).

CODICE ROSSO casi di elevata criticità, si accede subito. Gli altri utenti dovranno attendere finché non viene prestato soccorso a chi si trova in immediato pericolo per la vita.
CODICE GIALLO casi a rischio, gli utenti con questo codice verranno quanto prima visitati dal medico. Hanno la precedenza sui codici VERDI e BIANCHI.
CODICE VERDE casi non a rischio, si siete rivolti giustamente al Pronto Soccorso, ma non presentate sintomi particolarmente preoccupanti e soprattutto non correte rischi gravi: sarete visitati e curati subito dopo i casi più urgenti.
CODICE BIANCO non necessità di cure urgenti, questo codice viene assegnato a chi ha bisogno di cure che potrebbero essere prestate anche altrove e in momenti diversi. Chi ha questo codice verrà comunque visitato e curato, ma solo dopo che il personale avrà prestato le cure ai casi più gravi. Chi riceve un codice bianco viene informato della possibilità di rivolgersi alle strutture alternative sul territorio. In ogni caso tutte le persone prese in carico dagli infermieri del Triage verranno rivalutati con una tempistica in base al codice colore.
N.B.: In caso di cure non urgenti è previsto il pagamento del ticket ai sensi della delibera della Giunta Regionale n. IX/3379 del 09.05.2012 (codice bianco alla dimissione stabilit dal medico al termine della valutazione clinica).

ORDINE DI PRECEDENZA ALLE CURE

Le cure del Pronto soccorso, non sono prestate secondo l’ordine di arrivo, ma secondo la gravità dei casi, quindi indipendentemente dall’ordine di arrivo in ospedale.
La selezione e l’attribuzione di un codice di gravità è compito dell’infermiere del Triage che Vi accoglie, un professionista specializzato nel valutare la Vostra situazione sanitaria.
L’infermiere si avvale a questo scopo anche di un sistema informatizzato che consente di stabilire la priorità di accesso alle sale visita.
Dopo la valutazione al triage, l’infermiere triagista, applica all’utente un braccialetto identificativo di colore bianco. Questo braccialetto serve a garantire, in qualunque momento ed in qualunque situazione, l’identità in modo sicuro.
L’infermiere vi fornirà una previsione di massima sui tempi di attesa.
Per un’ottimale valutazione, si raccomanda quando possibile di portare la documentazione clinica in Vostro possesso, o almeno la più recente (esami di laboratorio, radiografie, cartelle di ricovero) ogni qualvolta ci si rivolge al Pronto Soccorso. Spesso si tratta di elementi preziosi per giungere, con maggiore celerità e precisione, alla diagnosi corretta e quindi a stabilire le cure più opportune.

L’OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA

Si intende un’area di controllo clinico, all’interno dei due Pronto Soccorso Aziendali, riservata a quei pazienti che necessitano di un periodo di osservazione clinica e ulteriori esami strumentali. La permanenza in tale area non puo’ superare le 36 ore.
Il paziente viene osservato h 24 da un infermiere dedicato.
L’infermiere ovviamente interagisce continuamente con il medico di Pronto Soccorso che ha deciso l’iter diagnostico e terapeutico.

ESITO

Il ricovero, trasferimento o dimissione, viene stabilito dal medico di Pronto Soccorso d’intesa con uno o piu’ specialisti se necessario.
Nel caso di dimissione, con necessità di accompagnamento a domicilio con ambulanza, si ricorda che questi trasporti sono a carico dell’utenza.
Dopo la dimissione Vi ricordiamo di avvisare il Vostro medico curante o di recarVi da lui appena possibile, con la documentazione clinica rilasciata dal pronto Soccorso.
Nel caso abbiate dei dubbi, chiaritelo con il personale sanitario prima di lasciare il nostro servizio.

Data ultima modifica a questa pagina: 14/11/2022 – Funzione aziendale responsabile della pubblicazione: Ufficio Comunicazione