Pronto soccorso

 

Dove

Presidio ospedialiero di Chiari attivo 24 ore su 24
Presidio ospedialiero di iseo attivo 24 ore su 24

Può essere attivato

  • Chiamando il 112 
  • Con una richiesta scritta da parte del Medico di Medicina Generle o altro Medico
  • Per accesso diretto da parte dell’utente
     

Cosa garantisce

  • Presta cure immediate al paziente in gravi condizioni
  • Fornisce prestazioni urgenti che non possono essere erogate da altri operatori (Medici di Base, ambulatori, etc.)
  • Propone il ricovero o decide (es. urgenza) e in quale Divisione
  • Garantisce il trasporto protetto nel caso in cui il ricovero non sia possibile o siano necessarie cure presso altro Presidio
  • Garantisce l’osservazione e l’assistenza rianimatoria
     

Non garantisce

Non interviene per abbreviare i tempi di attesa o comunque facilitare prestazioni se non imposte da una situazione clinica di rilievo.
 

Attenzione

Un Pronto Soccorso, cui si richiedano prestazioni che non rientrano nelle sue competenze rischia di non far bene ciò per cui è istituito, ovvero il soccorso al paziente urgente é particolarmente impegnativo.

AI SENSI DELLA DELIBERA DI GIUNTA REGIONALE N. IX/3379 del 09.05.2012 il cittadino è tenuto a versare una quota di compartecipazione alla spesa per prestazioni non urgenti (codice bianco alla dimissione validato dal medico a completamento della valutazione clinica).

La quota a carico del cittadino è stabilita in € 25,00.

SARANNO CLASSIFICATI COME CODICE BIANCO ALLA DIMISSIONE TUTTI GLI ACCESSI CLASSIFICATI AL TRIAGE COME BIANCO O VERDE ESCLUSI I SEGUENTI CASI:

  • conclusi con proposta di ricovero ospedaliero
  • che abbiano richiesto un periodo di attività di assistenza sanitaria di durata superiore a 6 ore
  • conseguenti a traumatismi acuti che hanno comportato una frattura, una lussazione o distorsione con necessità di applicazione di apparecchio gessato o di sistema di immobilizzazione, ferite che abbiano richiesto sutura o applicazione di colla biologica
  • conseguenti a ustioni di I grado di estensione superiore al 18% della superficie corporea o ad ustioni di maggiore gravità
  • conseguenti a ingestione/inalazione/ritenzione di corpo estraneo che richieda estrazione strumentale
  • che abbiano rilevato condizioni di rischio legate allo stato di gravidanza
  • derivanti dall’invio in Pronto Soccorso da parte del Medico di Medicina Generale o di Continuità Assistenziale

SONO ESENTATE DAL PAGAMENTO TICKET LE PRESTAZIONI EFFETTUATE:

  • ai minori di 14 anni
  • alle persone di età superiore a 65 anni indipendentemente dal reddito
  • a tutte le categorie di esenti previste per le prestazioni ambulatoriali
  • su richiesta degli organi di pubblica sicurezza o polizia giudiziaria

N.B.: sono inoltre assoggettati al pagamento tutti i pazienti che autonomamente lasciano il Pronto Soccorso prima della chiusura del verbale.

L’applicazione del ticket non è soggetta a discrezionalità degli operatori del Pronto Soccorso, che sono obbligati ad applicarlo in tutti i casi previsti da normativa.
 

Criteri di priorità

  • Le cure di Pronto Soccorso sono prestate secondo un ordine di precedenza clinica (prima il più grave) indipendentemente dall’orario di arrivo del paziente
  • I medici di Pronto Soccorso possono avvalersi in ogni momento della consulenza urgente di tutti gli Specialisti delle Divisioni o Servizi dell’Azienda
  • La responsabilità del ricovero spetta al medico di Pronto Soccorso che, pur considerando la proposta del Medico curante, può decidere anche diversamente
  • La prestazione di Pronto Soccorso si conclude con la consegna di un certificato contenente le informazioni essenziali sulle prestazioni effettuate

Data ultima modifica a questa pagina: 26/01/2017 - Funzione aziendale responsabile della pubblicazione: Ufficio Comunicazione